Sepolcri 2021: Pietro

Marco 14, 72

“…Allora Pietro si ricordò di quella parola che Gesù gli aveva detto: «Prima che il gallo canti due volte, mi rinnegherai per tre volte». E scoppiò in pianto.

Caravaggio – Negazione di san Pietro (1610)

RIFLESSIONE

VIDEO RIFLESSIONE

Adesso tocca a me raccontarvi i ricordi di quel sabato.

Ero distrutto, non solo Gesù era morto e con Lui anche l’ultima parte della mia vita, ma lo avevo deluso, proprio io che ero stato scelto quale fondamento della sua Chiesa.

Avevo deluso Gesù non solo perché lo avevo abbandonato, ma anche perché avevo dimostrato, ancora una volta, che non ero in grado di pensare come Lui.

Avevo la testa dura, molto dura (ci sarà pure un motivo perché mi chiamavano Pietro, non trovate?) e quando vidi che lo portavano via, non trovai niente di meglio da fare che negare di conoscerlo, tradendo la sua fiducia.

Avevo deciso di seguirlo per vedere come andava a finire e proprio lì lo rinnegai… per ben tre volte!

Quello che mi fece più male è che Gesù mi aveva avvisato, ma io non volli ascoltarlo.

Quel canto del gallo smontò tutte le mie speranze, e me ne andai vergognandomi di me stesso.

DOMANDE

C’è un “piccolo Pietro” dentro di me?
Riesco a fidarmi sempre di Lui o preferisco, ogni tanto, fare di testa mia?
Sappiamo chiedere scusa e accettare il Suo perdono?

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More