Sepolcri 2021: Centurione

Riflessione

Mentre conducevano via Gesù, fermarono un certo Simone di Cirene, che tornava dai campi, e gli misero addosso la croce, da portare dietro a Gesù.

Devo ammetterlo, all’inizio non mi sono immischiato con la storia di Gesù: se mi fossi dovuto informare di tutti quelli che ci passavano tra le mani non avrei avuto più tempo per la mia vita. Quindi lo accolsi con la solita freddezza, con il solito distacco e lasciai che i miei uomini si sfogassero su di Lui. Lo ammetto, adesso a mente fredda, me ne vergogno, ma al momento non ci ho visto niente di male.

Matteo 27, 30

“…Sputandogli addosso, gli tolsero di mano la canna e lo percuotevano sul capo”

Riflessione

In Lui, mi accorsi che c’era qualcosa di diverso da tutti gli altri, qualcosa che mi colpiva parecchio. Pativa senza reagire e questo mi fece capire che avevo tra le mani un uomo giusto: mi convinsi che quel Gesù era davvero senza colpa ! Poi ecco quello che accadde quando spirò:

Matteo 27,51-52

“Il velo del tempo si squarciò in due da cima a fondo, la terra si scosse, le rocce si spezzarono e molti corpi di santi morti risuscitarono.”  

Riflessione

“Davvero costui era figlio di Dio!” Queste parole mi uscirono da sole dalla bocca e, fidatevi, sono stato io il primo a rimanerne sorpreso; io un miscredente, che conosceva solo la religione del più forte, mi ritrovavo a “piangere” la morte di quel uomo giusto. Dopo quel pomeriggio non sono stato più lo stesso!

VIDEO RIFLESSIONE

Domande

Riesco a vedere la presenza amica di Gesù accanto a me? 

Sono capace di lasciar entrare Gesù nella mia vita?

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More